Forno a microonde, radiazioni ed alterazione alimenti. Tra leggenda e realtà!

0
3754

I forni a microonde sono elettrodomestici che scaldano il cibo sfruttando l’interazione della materia con i campi elettromagnetici generati dall’apparecchio. Scaldano il cibo grazie all’azione di radiazione a radiofrequenza, dotate di una bassa quantità di energia. Solo le radiazioni ad alta energia hanno potere ionizzante, cioè sono in grado di modificare la struttura subatomica della materia e quindi indurre alterazioni del DNA che possono aumentare il rischio di cancro. Il cibo scaldato al microonde non è radioattivo, proprio perché non è sottoposto a radiazioni ionizzanti ed anche dal punto di vista nutrizionale in molti casi è meglio cuocere gli alimenti col microonde che con i metodi classici. L’aspetto negativo di questo utilissimo apparecchio che risulta meno efficace nell’eliminazione di eventuali batteri o tossine che possono essere presenti nel cibo mal conservato rispetto alla cottura tradizionale. Secondo l’AIRC non vi è alcuna dimostrazione che l’uso del microonde aumenti il rischio di cancro e ancor meno che il cibo scaldato possa essere meno nutritivo di quello cotto o riscaldato in altro modo.

(Fonte sito AIRC)

LEAVE A REPLY