Alimentazione ai malati di cancro, Ospedali Pubblici Italiani BOCCIATI ! ! !

0
8084

Tutti gli studi a livello Mondiale dicono di ridurre il consumo di carne nella dieta Occidentale in quanto un uso eccessivo favorisce il nascere di patologie serie come il cancro.

Per i malati di tumore una alimentazione equilibrata e corretta potrebbe favorire il percorso della guarigione o meglio è in grado di migliorare l’efficacia della radioterapia.
Tuttavia una recente inchiesta delle Iene ha scoperto che in molti Ospedali Pubblici Italiani ai malati di cancro viene somministrata una dieta prevalentemente carnivora che incide notevolmente sul menù settimanale infatti in molte strutture è presente per oltre 10 volte alla settimana.
Come è possibile? i medici e nutrizionisti intervistati sembrano cadere dalle nuvole ed incalzati dalla brava Nadia Toffa si nascondono dietro ai propri uffici stampa.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità è molto chiara: i salumi ovvero tutte le carni lavorate sono certificate come CANCEROGENE!!! e noi che facciamo? li diamo ai malati di cancro è come buttare benzina sul fuoco.

Il prof. Longo boccia non solo gli ospedali Italiani ma quelli di mezzo Mondo in quanto sono poche le strutture che hanno recepito questo importante studio dell’OMS ed anche l’ormai famoso protocollo dello stesso prof. Longo con la sua Dieta mima digiuno e della Longevità.

Stiamo attenti a cosa mangiamo soprattutto se abbiamo patologie serissime come il cancro poiché anche gli Ospedali brancolano nel buio ed una cattiva alimentazione come quella vista nel servizio delle Iene potrebbe comportare una diminuzione dell’efficacia della terapia e diminuire le percentuali di successo.

LEAVE A REPLY