Effetto yo-yo: finalmente scoperto il colpevole

0
868

L’ossessione per tutti coloro che seguono una dieta per dimagrire: il riprendere il peso perduto e in moltissimi casi con tanto di interessi da pagare sia sotto il profilo della salute che in termini di kg!!!

Abbiamo un alibi, non è solo colpa nostra che ritorniamo alle vecchie e cattive abitudini ma anche del microbioma, la popolazione costituita da miliardi di batteri che abitano nel nostro intestino.

L’istituto Israeliano Weizmann non ha dubbi, infatti secondo lo studio condotto la gestione di questi batteri è l’arma vincente per dimagrire definitivamente.

Il prof. Elinav ha guidato una sperimentazione sui topi che venivano sottoposti ad una dieta nella quale cibi normali si alternavano ciclicamente ad alimenti ricchi di grassi osservando che le modifiche al microbioma intestinale restavano invariati anche nei topi obesi dopo la perdita di peso e velocemente facevano riguadagnare il peso perduto quando venivano sottoposti ad una dieta ricca di grassi.

La scoperta interessante è che i microbiomi alterati se trasferiti a topi normopeso causavano un aumento del peso. I ricercatori hanno verificato che dopo una dieta il microbioma alterato contribuisce nell’intestino alla riduzione dei livelli di alcune sostanze che si trovano in natura in alcuni frutti e verdure, chiamate flavonoidi, e a ridurre anche il dispendio energetico.

La soluzione? Un trattamento a base di flavonoidi può aiutare a rallentare il recupero del peso nei topi. Sono in corso ulteriori ricerche per esaminare il potenziale uso clinico di flavonoidi e altri metaboliti bioattivi come possibili terapie per una gestione efficace del peso a lungo termine.

LEAVE A REPLY