Dieta disintossicante

0
3130

 

Depurare il nostro organismo è fondamentale. Il sistema sanguigno e linfatico portano il nutrimento alle cellule e ne ricevono in cambio gli scarti metabolici, cioè le tossine. Per mantenere sangue e linfa puliti il  fegato, reni, polmoni, pelle, intestino hanno il compito di espellere le scorie. Purtroppo l’organismo non riesce a smaltire un eccessivo accumulo di tossine e se l’ambiente in cui vivono le cellule non viene mantenuto pulito, si verifica una condizione di intossicazione che compromette la salute e il benessere psicofisico, sottrae energia, rende più vulnerabili a malattie e disturbi, facilita l’insorgere di sovrappeso e cellulite.

L’accumulo di tossine avviene per uno stile di vita scorretto, l’assunzione di cibi raffinati, smog e polveri inquinanti. Depurarsi è quindi essenziale per aiutare l’organismo a liberarsi dalle sostanze nocive.

In pratica cosa dobbiamo fare?

  • Evitare l’assunzione regolare di cibo “spazzatura” che forniscono solo grassi e/o zuccheri, senza apportare elementi nutritivi utili.
  • Privilegiare il consumo di cereali integrali o semintegrali, più ricchi di fibre che aiutano a mantenere l’intestino pulito e hanno una buona azione disintossicante.
  • Aumentare il consumo di frutta e verdura fresche: oltre alle fibre, contengono vitamine e sali minerali antiossidanti, preziosi per il metabolismo e per l’eliminazione delle scorie.
  • Ridurre il consumo di carne rossa, salumi e di formaggi, soprattutto se stagionati perché apportano grassi saturi (causa di alti livelli di colesterolo nel sangue) in quantità e sono più ricchi di sodio, minerale che facilita ritenzione e cellulite, e che favorisce l’ipertensione in chi vi è predisposto.
  • Ridurre il vino ed eliminare i superalcolici: hanno un’azione vasocostrittrice che impedisce un corretto afflusso di ossigeno alle cellule, sottrae nutrimento e impedisce il corretto smaltimento delle scorie.

Senza sensi di colpa se capita di assumere occasionalmente alimenti o bevande “cattive”; sgarrare ogni tanto, inoltre, fa bene anche per disintossicarsi: il piacere del palato favorisce la produzione di endorfine, sostanze dagli effetti antidepressivi, ansiolitici e antifame, che aiutano a contenere i danni provocati dall’eccesso alimentare.


Mettiamo in pratica la Dieta Disintossicante per soli tre giorni a settimana per tutto il mese.

1° giorno

Colazione

–  Tè verde (drenante e ricco di antiossidanti)

– 3 gallette di mais

– 3 cucchiaini di marmellata di limone o arancia amara (frutti dall’azione sciogligrasso)

Spuntino

– 1 ciotola di frutti di bosco (ricchi di antiossidanti)

Pranzo

– I50 g di insalata belga (depurativa) saltata in padella con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine

– 80 g di riso semintegrale (antigonfiore, aiuta l’intestino); fatelo tostare in una casseruola con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine, quindi unitevi poco alla volta del brodo vegetale in cui avrete sciolto mezza bustina di zafferano (stimola il metabolismo), e portate a cottura

Merenda

– 1 fetta di ananas fresco (diuretico)

Cena

– 150 g di nasello (apporta acidi grassi essenziali che riequilibrano l’organismo) al vapore

– 200 g di finocchi (diuretici) saltati in padella con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine

– 3 gallette di riso oppure di mais

 

2° giorno

Colazione

– Tè verde

– 3 gallette di riso

– 3 cucchiaini di miele (energizzante)

Spuntino

– 1 pera (regolarizza l’intestino)

Pranzo

– I50 g di germogli (rimineralizzanti, vitaminizzanti e diuretici) saltati in padella con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine

– 80 g di orzo (diuretico) cotto in casseruola con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine e 2 zucchine (diuretiche) a tocchetti.

Merenda

– 1 budino di soia (è gradevole al palato e poco calorico, aiuta a stimolare le endorfine e la produzione di serotonina, l’ormone del buon umore)

Cena

– 120 g di pollo (apporta proteine nobili utili per i muscoli e antiadipe) alla griglia

– 200 g di carote (ricche di antiossidanti) saltate in padella con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine

– 3 gallette di mais

 

3° giorno

Colazione

– Caffè d’orzo (diuretico) e latte di riso (antigonfiore)

– 3 gallette di riso

– 3 cucchiaini di confettura di mela cotogna (energizzante)

Spuntino

– 1 pompelmo rosa (ricco di enzimi, vitamine e minerali antiossidanti)

Pranzo

– 150 g di cicoria (depurativa del sangue e diuretica) saltata in padella con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine

– 80 g di pasta di farro (non favorisce i gonfiori addominali) semintegrale condita con un cucchiaio di salsa di pomodoro

Merenda

– Latte di riso con un cucchiaino di cacao in polvere (migliora l’umore grazie alla teobromina e attenua la fame nervosa)

Cena

– 100 g di arrosto di vitello (apporta proteine nobili utili per i muscoli e antiadipe)

– Broccoli (antiossidanti) a vapore conditi con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine

– 50 g di riso (è antigonfiore) lessato oppure cotto al vapore

LEAVE A REPLY