Dieta per chi lavora in ufficio (2,5 kg in 5 giorni)

0
5249

Non vogliamo rinunciare ad una linea perfetta anche se non abbiamo tempo per cucinare e siamo costretti a stare fuori tutto il giorno per lavoro? Nessun problema basta un microonde in ufficio ed una passeggiata di 20 minuti al giorno e perderemo 2,5 kg in 5 giorni e le abbuffate durante le feste Natalizie saranno solo un ricordo!!!

Banditi i dolci che possono essere sostituiti da:

  • Per la mattina ed il pomeriggio
    • 2 quadretti di cioccolato fondente;
    • 2 albicocche secche e 4 mandorle o 2 noci;
    • 1 fico secco e 2 mandorle o 1 noce
  • Per la sera
    • 4-5 mandorle;
    • 2 fette di mele disidratate e 2 mandorle o 2 noci

Liberiamo i cassetti dell’ufficio da ogni residuo “pericoloso” tra merendine, biscotti e caramelle e sostituiamoli con alimenti spezza digiuno come la frutta (mele verdi, clementine, chicchi di melograna etc. etc.) ricordiamo che la frutta deve essere consumata come spuntino e non a completamento del pasto.


Passiamo alla pratica….

Tutti i giorni

Colazione (preferibilmente da alternare)

  • 200 gr di frutta fresca di stagione con 30 gr di fiocchi di farro, 150 gr di latte di soia o di avena o di riso con una spremuta di arancia.
  • 1 tazza di tè verde con 3 biscotti al kamut, una coppetta di frutti di bosco e 4 mandorle a filetti.

Per gli spuntini (metà mattina e metà pomeriggio)

  • Una coppetta di macedonia di frutta fresca;
  • 2 carote piccole oppure 1 finocchio oppure 2 gambi di sedano bianco consumati crudi;
  • Uno yogurt con pezzi di frutta e 4 mandorle o 4 noci

Lunedì

Pranzo

50 gr di Insalata di farro, zucchine e pomodorini freschi, condita con 1 cucchiaio di olio evo e un cucchiaio di parmigiano.

Cena

70 gr di prosciutto crudo, spinaci al vapore, 60 gr di pane al farro

 

Martedì  

Pranzo

50 gr di insalata di pasta di kamut con 50 gr di tonno al naturale, 100 gr di fagiolini cotti al vapore conditi con ½ cucchiaio di olio evo

Cena

Passato di verdure, 60 gr di tofu spalmabile, 60 gr di pane ai cereali antichi

 

Mercoledì

Pranzo

Insalata di pomodori, 50 gr di maccheroni di farro e tocchetti di uovo sodo condita con 1 cucchiaio di olio evo

Cena

Scaloppa di vitello; lattuga in insalata condita con 1 cucchiaino id olio evo; 60 gr di pane al farro

 

Giovedì

Pranzo

50 gr di insalata di farro e lenticchie insaporite al rosmarino; verdure cotte di stagione

Cena

Branzino al forno con patate; pomodori in insalata conditi con 1 cucchiaio di olio evo

 

Venerdì

Pranzo

50 gr di insalata di kamut, pesto e fagiolini lessati

Cena

Petto di pollo alla griglia; insalata di cicorino condita con 1 cucchiaio di olio evo

 

Sabato e Domenica è possibile scegliere i menù di due giorni a scelta oppure:

Colazione

2 biscotti al kamut;

1 frutto di stagione;

3-4 pezzi di frutta secca (noci, mandorle, nocciole)

1 caffè o 1 tè

A pranzo

1 porzione di verdure crude condite;

1 porzione di verdure cotte;

1 porzione di cereali antichi conditi in modo semplice.

A cena

1 porzione di carne magra (pollo, tacchino o manzo) oppure di pesce (va bene anche il salmone)

1 porzione di verdure cotte;

1 panico ai cereali antichi

Grani antichi…sintetizziamo al massimo! Il grano ha subito moltissime evoluzioni finalizzate a rendere più forte la pianta aumentare la resa della stessa e facilitare la lavorazione con la conseguenza di gonfiore, aumento di peso, mal di testa difficoltà digestive, sensibilizzazione nei confronti dei cereali, etc. etc. per questo si sta’ ritornando al consumo dei cosiddetti grani antichi non eccessivamente trattati come il kamut, il senatore Cappelli, il Timilia, Gentil rosso, il farro etc. etc.

LEAVE A REPLY