Zuppa di Cavolo nero e Ceci

0
1694

 

Prepariamo una calda zuppa di Cavolo nero e Ceci una massiccia dose di Longevità

Ingredienti

400 g di ceci cotti (circa 140 g secchi)

1 fascio di cavolo nero (circa 600 g)

2 cucchiaini olio extravergine di oliva

2 spicchi di aglio

Peperoncino (opzionale)

1 carota piccola o mezza grande

1 foglia di alloro

1 rametto di rosmarino

500 ml di brodo vegetale

sale q.b.

Procedimento

Innanzitutto separare e lavare bene tutte le foglie del cavolo nero. Per rimuovere la costa centrale dalla foglia basta effettuare l’operazione detta sbrucchiatura: afferrare con le dita la base del gambo e con l’altra mano tirare via la foglia con un movimento secco. Rimarrà la costa in una mano e la parte tenera della foglia nell’altra. Le foglie più tenere non hanno bisogno di questa operazione. Fatto ciò, tagliare tutta la parte tenera delle foglie a striscioline e conservare le coste per farne brodo vegetale assieme ad altri scarti di verdure. Con un frullatore ridurre metà dei ceci a purea aggiungendo un po’ di acqua di cottura dei ceci o, se si usano quelli già pronti in barattolo, un po’ di brodo vegetale. In una pentola capiente far soffriggere leggermente l’aglio tagliato a fettine, la mezza carota pulita e tagliata a dadini e il peperoncino in un cucchiaino di olio. Aggiungere parte del brodo vegetale, il rametto di rosmarino e la foglia di alloro. Far insaporire per un minuto e poi aggiungere il cavolo nero. Sembrerà tanto ma presto il volume si ridurrà. Coprire e cuocere a fiamma bassa per circa 5 minuti. Non appena il cavolo risulterà tenero aggiungere i rimanenti ceci, la purea di ceci e il resto del brodo vegetale. Mescolare bene, coprire e lasciar cuocere altri 5 minuti. Se si desidera una zuppa più brodosa si può aggiungere altro brodo a piacere. Ed ecco in pochissimo tempo pronta una zuppa di cavolo nero e ceci buonissima! Aggiustare eventualmente di sale, rimuovere rosmarino e alloro, aggiungere un cucchiaino di olio e servire a tavola. Questa zuppa è ottima anche servita con dei crostini, con del pane tostato o mettendo nel piatto, prima di versare la zuppa, delle freselle o frisedde ad ammollare.

LEAVE A REPLY