Dieta “BYE BYE ACNE” Per dire Addio a Brufoli ed Acne

0
1483

Contro l’acne, dieta e alimentazione hanno un ruolo fondamentale. Vediamo quindi cosa mangiare e cosa evitare per combattere i brufoli e l’acne. L’acne è un disturbo infiammatorio della pelle, che si manifesta soprattutto sul viso, il collo, il decolté, il dorso e il cuoio capelluto, che colpisce molte persone, adolescenti e adulti di ogni sesso ed età. L’acne si manifesta quando le ghiandole sebacee, che vengono stimolate dagli ormoni, producono sebo in eccesso che va ad ostruire l’apertura del follicolo. Recenti studi scientifici hanno evidenziato che c’è una relazione tra la comparsa dei brufoli e le intolleranze alimentari, la disbiosi intestinale, gli squilibri ormonali, lo stress ed errori comuni presenti nella propria alimentazione. E’ molto importante quindi controllarli e correggere alcune abitudini per sentirci meglio e portare così beneficio non solo alla pelle, ma anche a tutto il corpo.

Per ridurre la comparsa dell’acne è innanzitutto importante consumare alimenti che non vadano ad appesantire il fegato, quindi è necessario limitare il consumo di dolci preparati con farine raffinate, in particolare quelli industriali che hanno al loro interno anche lo zucchero bianco, il cioccolato se non è fondente almeno al 70%, i cibi che contengono grassi idrogenati e trans, come i cibi fritti, la margarina, alcuni oli vegetali come l’olio di palma, l’olio di colza, olio di semi di girasole non spremuto a freddo, l’olio di mais e i cibi industriali che troviamo su molti scaffali del supermercato, poi i grassi saturi, presenti in particolar modo in prodotti come latte e derivati, carne, salumi, in generale quindi tutti gli alimenti con grassi animali, poi l’alcool e naturalmente snack, patatine e cibi confezionati in genere.

Per prevenire ed aiutare a combattere l’acne, i brufoli e i punti neri quotidianamente è quindi importante seguire un’alimentazione naturale a base di cereali integrali che contengono una buona quantità di vitamine del gruppo B, legumi, frutta e verdura, in particolar modo carote, zucca, albicocche e melone, ricchi di vitamina A che è fondamentale per il benessere della nostra pelle in quanto la mantiene più morbida, liscia, giovane ed elastica, moderando invece il consumo di proteine animali. Un consiglio ulteriore è quello di evitare le carni rosse o bianche che siano ricche di ormoni, come il vitello ed il pollo, preferendo a questi il pesce fresco, ricco di acidi grassi essenziali come omega 3 e omega 6, fondamentali per regolare le infiammazioni. Non dimentichiamo di consumare moderatamente anche i semi oleosi, come i semi di girasole, di sesamo, di lino e di zucca, gli oli vegetali di germe di grano e di lino spremuto a freddo, anch’essi ricchi di queste sostanze nutritive.

Scendiamo in campo con lo Schema Settimanale da seguire

Raccomandiamo di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima di cominciare questa dieta. Un consiglio che comunque facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito. E’ assolutamente vietate per chi soffre di varie patologie e alle donne in gravidanza.

La prima dritta: bere molta acqua. Potrebbe sembrare scontato, ma una cosa naturale e semplice come idratarsi è spesso un’abitudine sottovalutata. In secondo luogo non esagerare con latticini e zuccheri, preferendo alimenti ricchi di fibre e vitamine A, E e D che aiutano a tenere “pulita” la pelle. Cerchiamo ora di individuare qualche alternativa per costruire sette giorni di dieta e dire così bye bye all’acne.

COLAZIONE
Soluzione 1: omelette di albumi con funghi, spinaci o peperoni verdi. Cotta con un filo d’olio
Soluzione 2: yogurt greco con mezza banana e una spolverata di cannella in polvere
Soluzione 3: smoothie realizzato con latte di soia, bacche di goji, lamponi e mirtilli
Soluzione 4: yogurt di soia con mela o pera e un pizzico di cannella
Soluzione 5: uova bollite + un frutto a piacere
Soluzione 6: omelette di due uova intere condita con poco sale e pepe accompagnata da una ciotola con avocado, pomodoro e cetriolo
Soluzione 7: cereali con latte di soia o mandorla, 6 noci, un pizzico di cannella e mezza tazza di mirtilli

PRANZO
Soluzione 1: zuppa di zucca o carote + petto di pollo alla griglia
Soluzione 2: insalata di avocado con baby spinaci, lattuga e una scatoletta di tonno al naturale (o un uovo bollito). Condita con olio e limone
Soluzione 3: trancio di pesce spada alla griglia condito con limone e prezzemolo
Soluzione 4: insalata di legumi (cannellini, lenticchie, ceci) con cipolla tritata, peperoni verdi, pepe e un cucchiaino d’olio
Soluzione 5: insalata di tacchino bollito con pomodori, cetrioli, prezzemolo e scalogno
Soluzione 6: zucchine bollite e tagliate a barchetta (cioè scavate nel mezzo, dove ci sono i semi) farcite con tonno in scatola al naturale, un cucchiaio di hummus, e pomodorini
Soluzione 7: fagiolini con petto di tacchino alla griglia, lime e pomodorini secchi al naturale.

CENA
Soluzione 1: trancio di salmone (o merluzzo, o pesce spada) + cavolfiore schiacciato con olio e profumato con uno spicchio di aglio
Soluzione 2: spaghetti integrali con cuori di carciofo (secondo stagione) e spinaci. Da saltare in padella con un filo d’olio e sfumati con vino bianco
Soluzione 3: insalata di quinoa con tonno in scatola al naturale e broccoli bolliti condita con un giro di olio
Soluzione 4: petto di pollo alla griglia accompagnato da avocado e cetriolo conditi con lime e olio d’oliva
Soluzione 5: hamburger di manzo (o di salmone o veggie) alla griglia con lattuga, senape e pane integrale o di segale
Soluzione 6: pasta integrale saltata in padella con zucca, champignon e spinaci
Soluzione 7: salmone alla griglia con asparagi arrostiti e quinoa.

 

LEAVE A REPLY